Non riesci a perdere peso,  Forse sei caduto nella tomba metabolica

Sei a dieta ma non riesci a perdere peso? Potresti essere caduto nella cosiddetta tomba metabolica o stagnazione del peso. Il tuo organismo non ha più la capacità fisiologica di dimagrire nonostante l’attività fisica. Ecco come uscirne.

Il metabolismo: che cos’è

Il metabolismo è l’insieme delle reazioni chimiche che avvengono nel tuo organismo – e la regolazione ormonale di queste reazioni – per trasformare il cibo ingerito nell’energia necessaria alle cellule del tuo corpo. Questa energia viene utilizzata dall’organismo per far funzionare correttamente le cellule e per mantenerci in vita.

Il metabolismo è molto importante perché determina:

  • il tuo benessere

  • la gestione del tuo peso.

Infatti, è fondamentalmente il metabolismo a determinare la dieta da seguire e l’attività fisica da fare, per poter raggiungere il peso forma desiderato.

Per valutare il corretto funzionamento del tuo metabolismo, è necessario operare un’ulteriore distinzione tra:

  • metabolismo basale, quello che il tuo organismo consuma in condizioni di riposo assoluto

  • metabolismo energetico, quello legato all’attività svolta dall’individuo.

Il cosiddetto metabolismo lento è dunque il vero problema per chi vuole perdere i chili di troppo. In questo caso, però, non serve diminuire le calorie: potresti bloccare ulteriormente il processo di dimagrimento. Puoi entrare nella cosiddetta tomba metabolica o stagnazione del peso.

La tomba metabolica: cos’è e le cause

Se entri nella tomba metabolica si interrompe il dimagrimento, anche se diminuisci le calorie o fai attività fisica. Il tuo organismo si mette sulle difensive.

Quando cominci una dieta, all’inizio il corpo reagisce bene e vedi i risultati. Poi vivi un momento di stallo che può essere molto frustrante. Nonostante un’alimentazione corretta e l’attività fisica non perdi peso.

Se sei in una tomba metabolica e non riesci a perdere peso il consiglio è quello di evitare di saltare i pasti o ridurre le calorie della dieta. Questo può bloccare ulteriormente il metabolismo. In questi casi, puoi fare qualche piccolo cambiamento nella dieta, capace di superare questo blocco.

Per riattivare il metabolismo, inoltre, possono aiutarti alimenti come le spezie e il peperoncino, in grado di regolarizzare la pressione arteriosa, la gittata cardiaca, oltre che il senso di fame. Anche il tè verde è un importante stimolatore del metabolismo. Infatti, è in grado di migliorare molti parametri ematici (colesterolo, pressione, glicemia, ecc) e di agevolare la perdita di peso.

Altri alimenti in grado di accelerare il metabolismo sono quelli ricchi in vitamine e minerali. Per questo motivo, 5 porzioni di frutta e verdura al giorno sono fondamentali.

Frutta secca e alimenti ricchi in omega 3 (pesce azzurro, salmone, ecc), i cosiddetti “grassi buoni”, possono invece migliorare la flessibilità metabolica del corpo perché sono in grado di mobilitare i grassi utilizzandoli a scopo energetico, con conseguente perdita di peso.