L'importanza del riso nell'alimentazione

Il riso costituisce l’alimento principale per la metà della popolazione mondiale, e viene coltivato ovunque. Stando alle evidenze storiche rinvenute, si ritiene che le prime varietà di questo cereale siano comparse circa quindicimila anni fa alle pendici dell’Himalaya e che il consumo consapevole dell’alimento sia iniziato tra gli otto e i tredicimila anni fa. Attualmente nel mondo si producono 739 milioni di tonnellate di riso ogni anno, di cui il 97% nei paesi in via di sviluppo.

L’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione e la Società Italiana di Nutrizione Umana hanno messo a punto una classificazione degli alimenti divisa in sette gruppi fondamentali; il riso appartiene al terzo gruppo, che comprende cereali e tuberi e fornisce principalmente carboidrati (in prevalenza sotto forma di amido), proteine, vitamine B1, fibra e lipidi. È una classe essenziale di alimenti, che insieme ai legumi dovrebbe costituire la parte principale della dieta.

Da crudi, riso e pasta hanno pressappoco lo stesso apporto calorico; il riso, tuttavia, risulta più digeribile della pasta perché l’amido che lo compone è costituito da granuli di piccole dimensioni, è povero di amilosio, sostanza che allunga le ore di attività gastrica, e non causa la classica sonnolenza postprandiale. Inoltre, il peso del riso aumenta notevolmente durante la cottura (da un etto di riso crudo si ottengono circa 260 grammi di riso cotto) e dunque ha un indice di sazietà superiore alla pasta. A parità di peso, mangiando riso ci si sente “pieni” prima.

Inoltre, il riso è perfettamente tollerato dai celiaci, in quanto privo di glutine; oltretutto è il meno allergenico tra i cereali. Quello integrale può essere assunto anche dai diabetici.

Tra le funzioni utili che svolge il riso, introdotto in una regolare alimentazione, vi è principalmente quello di essere molto digeribile e di contribuire al riequilibrio della flora intestinale. Tra le altre funzioni ricordiamo quella di ridurre lo stress e prevenire l’ipertensione grazie all’apporto di acidi grassi essenziali e di potassio e vitamine B. Il riso inoltre è ottimo anche per prevenire i problemi dei reni ed è per questo anche molto consigliato per tutti coloro che soffrono di insufficienza renale. L’altro grande beneficio portato dal riso è quello relativo al contrasto all’invecchiamento. Grazie alla particolare composizione e struttura, il riso può essere utilizzato come ingrediente per numerose ricette di bellezza, soprattutto per quel che riguarda la protezione della pelle dall’azione negativa dei raggi solari.