Crema rassodante corpo

I trattamenti per contrastare gli inestetismi della cellulite agiscono, con l’attività fisica, rimodellando la figura. Come una guaina, il rassodante nutre, idrata e protegge l’elastina, la proteina, prodotta dai fibroblasti, che, insieme al collagene, costituisce il reticolo di sostegno del derma: variazioni ormonali, assunzione di farmaci, microcircolo rallentato e disidratazione possono compromettere la capacità dell’elastina a contrarsi e rilassarsi con conseguente cedimento ovvero rughe e smagliature.

Preservare l’elastina è, dunque, la nostra missione di benessere, tanto per l’estetica, quanto per la salute: una pelle in buono stato è una barriera efficace dagli agenti esterni.

La crema rassodante non farà miracoli, però aiuta a vedere la grana della pelle affinata, rinvigorito il tono e la luminosità.

Ma il rassodante da solo non basta, quindi niente scuse e iniziamo un bel programma di workout da fare comodamente a casa nei ritagli di tempo libero in questo particolare periodo di quarantena. Possiamo tranquillamente affidarci a corsi online o scaricare una delle moltissime app che ci aiuteranno a valutare il programma di allenamento più adatto alle nostre esigenze, magari da poter seguire senza bisogno di attrezzi (se ne siamo sprovvisti).

Dopo un workout mirato, una rilassante doccia per sciogliere le ultime tensioni, arriva il momento del massaggio con la crema rassodante corpo che stimola il microcircolo, tonifica e idrata profondamente.

GLUTEI: con il palmo della mano, movimento circolare su glutei, fianchi, pancia per riattivare il microcircolo e drenare i liquidi in eccesso.

BUSTO: con una mano dietro il collo, la mano libera va dal basso verso l’alto e verso il centro per un effetto lifting. Saliamo fino al décolleté e collo fino a rilassare anche le spalle.

BRACCIA: partiamo dalle mani e massaggiamo i polsi; saliamo fino ai gomiti insistendo sulle parti più secche, infine, con la mano sulla spalla opposta, rassodiamo il braccio.